ItalianoInglese
RICHIESTA OFFERTA


 PENDOLO IMPACT PER ENERGIE FINO A 15/25/50 J


Articolo: 16010200
Categoria: PLASTICA
Quantità 
Applicazioni: PROVE FISICO MECCANICHE
Descrizione:

Il metodo di misura si basa sulla determinazione del valore di energia necessaria per rompere un provino in determinate condizioni. Essendo nota l’energia potenziale della mazza, che varia in funzione della sua forma, del peso e dell’angolo di sgancio, ne consegue che misurando l’angolo di risalitadella mazza dopo l’impatto si può determinare l’energia assorbita dal provino per la sua rottura. I metodi di prova generalmente utilizzati vengono comunemente denominati Charpy, Izod e impatto a trazione. Questi tre metodi si differenziano tra di loro per il modo in cui viene trattenuto il provino e per come viene applicata la sollecitazione su di esso

 

 
Metodo Charpy:
Nelle prove secondo il metodo Charpy il provino, a forma rettangolare, è
supportato come una trave orizzontale e viene rotto da una singola
oscillazione della mazza del pendolo, con la linea di impatto centrata tra i
due supporti.
 
Metodo Izod:
Nelle prove secondo il metodo Izod il provino, a forma rettangolare è
bloccato in verticale ad una delle sue estremità e viene rotto da una singola
oscillazione della mazza del pendolo, con la linea di impatto applicata ad una
distanza fissa dal punto di bloccaggio del provino.
 
Metodo Impatto a trazione:
Nelle prove secondo il metodo di impatto a trazione il provino, normalmente
sagomato a farfalla, è inserito in staffe di bloccaggio e rotto da una singola
oscillazione della mazza del pendolo che sollecita il provino per trazione
longitudinale.